• 0 Items - 0,00
    • No products in the cart.

Quelle del ‘27 – Las Sin Sombrero

«Un bel giorno a me, Federico, Dalì e Margarita Manso […] venne in mente di toglierci il cappello e mentre attraversavamo la Puerta del Sol ci lapidarono insultandoci […] perché si capisce: credevano che togliersi il cappello fosse un riferimento al terzo sesso» afferma la pittrice Maruja Mallo in un documentario del 2015 di RTVE.es […]

Read more

Il Libano in cinque sensi

Per conoscere un Paese si ripercorre la sua storia, si studia il suo patrimonio culturale, si fa tappa nei suoi maggiori luoghi d’attrazione e si assaggia i suoi cibi tipici. Per conoscere il Libano, invece, questo non basta. Bisogna lasciarsi attraversare da quella melodia di sensazioni che solo una terra così eterogenea sa tramettere. Racchiusa […]

Read more

L’azulejo: una mattonella tra Mediterraneo e Atlantico

São ladrilhas da saudade / vestida de azul e branco. ‘Sono mattonelle di nostalgia / vestita di blu e di bianco’. È con questa delicatezza che il portoghese Ary do Santos apre il suo Fado dos Azulejos, condensando in una sola coppia di versi due pilastri della cultura lusitana, la saudade (banalmente tradotta con ‘nostalgia’) e […]

Read more

Tadmor, breve storia della città di Palmira

Tadmor, ovvero “palma”, è il nome aramaico della “Sposa del Deserto”, il suo calco greco è Palmira (Παλμύρα). La città si trova in una oasi a 240 km a nord-est di Damasco e 200 km a sud-ovest della città di Deir ez-Zor, sul fiume Eufrate. Per lungo tempo è stata un vitale centro carovaniero nel deserto siriaco, […]

Read more