• 0 Items - 0,00
    • No products in the cart.

12,00

L’ombra fissa del cane

L’improvvisa morte di una studentessa spezza la tranquilla quotidianità di un liceo di provincia. Mentre allievi e docenti sono impegnati a elaborare il lutto districandosi tra sospetti, dubbi e menzogne, Tuva Colmar ― bibliotecaria introversa segnata da un recente trauma ― conduce una propria indagine. Come guidata da una sorta di istinto animale, troverà la soluzione del mistero tra i libri di cui si occupa ed esplorerà l’impreciso confine tra coscienza e senso di colpa.

 

 

«Qualcosa increspava l’aria e non era una sensazione fisica, dovuta al freddo più vivo del solito o al vento di tramontana che aveva ripreso intensità. Era un elemento interiore, una sorta di concitazione della mente prodotta da uno stato d’animo in balìa di apprensione e orrore. In ogni persona che incrociava per strada, Tuva non sapeva se dovesse vedere un colpevole o qualcuno con cui condividere il dolore.»

Navicelli 251 cm 12 x 17 Aprile 2024 979-12-80209-42-9 , ,
Share

Elena Campani lavora come editor accademica, traduttrice e docente. Ha la pessima abitudine di traslocare spesso e di tenersi alla larga dai cani, che invece la adorano. Nel tempo libero adotta piante in difficoltà, guarda lo sport in TV e aggiusta cose rotte.

L’ombra fissa del cane è il suo primo romanzo.

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.